Blog Chimera Star / Arte del Cinema

Mitoraj

Come nel precedente articolo il contenuto di questo post, e altri che seguiranno sul tema Teatro del Silenzio, è tratto dalle pagine di un diario personale. Tali pubblicazioni nel Blog Chimera Star non hanno la pretesa di fare cronaca, tantomeno pubblicità indesiderata a luoghi o persone, ma solo l’intenzione di trasmettere esperienze professionali ed emozioni  del momento.

26 Luglio 2006

Preparativi frenetici e attività ricca di entusiasmo. E’ il primo concerto evento del Teatro del Silenzio che Andrea Bocelli dedica “Al Grande Assente” suo padre Sandro e a quelle persone, oggi scomparse, che hanno svolto un ruolo importante  sul territorio e nella sua vita. L’inquadratura della telecamera si sofferma sulla splendida scenografia, “Il Grande Sonno” di Igor Mitoraj circondato da angeli eterei che si muovono leggeri sui blocchi di tufo del muro di cinta. La ciclopica archeo/scultura in vetroresina raffigurante un azzurro volto sognante, in pieno stile metafisico cattura luce e ombra noncurante di tutti gli artisti che si apprestano alle prove.

Accordi di strumenti, vocalizzi, ballerini, tecnici sulle torri che sistemano i fari. Al tramonto la messa in scena di prova concerto ha inizio, un set perfetto per il primo episodio di un reality film dove la storia prende forma seguendo l’andamento delle note musicali sotto la bacchetta del maestro Marcello Rota e le voci straordinarie di Andrea Bocelli, Paola Sanguinetti, Gianfranco Montresor, che si levano alte riecheggiando sulle colline. Ricerca della coreografia ideale, armonia della rappresentazione, per offrire al pubblico uno spettacolo emozionante.

27 Luglio 2006

Dopo un altro giorno di intensa preparazione, al tramonto trovo spazio per una breve pausa. La terra rimanda l’odore del grano mietuto, tutto intorno è oro e rame mentre migliaia di auto in fila procedono lentamente sulla stretta strada bianca che taglia la collina.

Il mio compito, che è quello di catturare non solo immagini, ma emozioni e momenti particolari, mi permette di entrare nell’intimità della storia avendo libero accesso in ogni luogo, ma a una condizione: per ottenere un buon risultato devo essere invisibile,  un fantasma che si muove veloce tra le quinte seguendo gli artisti pronta a coglierne gli stati d’animo sia umani che professionali. Gli ultimi ritocchi e poi come per magia le tensioni svaniscono quando a turno tutti entrano sul palco e di fronte a oltre 5.000 spettatori danno il via allo show.

Interminabili applausi per Artisti di alto livello che alla fine salutano i presenti con un suggestivo spettacolo pirotecnico e un appuntamento per l’anno seguente.

Il concerto evento dell’anno in più di 8 ore di registrazione video-film, cronaca con una traccia narrativa a episodi. Per la Chimera Vision una bella esperienza!

Altri Articoli

  • Caterina madre di Leonardo a Vinci9 Aprile 2013 Caterina madre di Leonardo a Vinci (0)
    La presentazione e proiezione del film è per Sabato 13 Aprile alle ore 21,30 presso il CineClub 24 della Casa del Popolo di Vinci. Organizzata dall'Associazione CineClub 24 e dal Comune di […]
  • La Farfalla Dorata del Monte Caprione26 Gennaio 2013 La Farfalla Dorata del Monte Caprione (2)
    Fra i Castelli di Lerici e di San Terenzio c'è una baia dotata di un toponimo ricco di valore semantico "Il Golfo dei Poeti". Questa denominazione si è estesa a tutto il golfo divenuto […]
  • Teatro del Silenzio31 Dicembre 2012 Teatro del Silenzio (4)
    Oggi ti parlerò del "Teatro del Silenzio", un luogo magico incastonato nella splendida campagna di Lajatico. Se non l'hai ancora fatto ti invito a visitarlo e vedrai come Il suo nome dice tutto!
  • La madre del Genio al Tempio15 Aprile 2012 La madre del Genio al Tempio (0)
    Il "Tempio di Minerva Medica" un luogo suggestivo e misterioso nel Comune di Palaia per Caterina, la madre del Genio Vinciano. Proiezione e presentazione del Film.

Graziana Forzoni

Regista e Filmmaker indipendente

2 Comments

  1. Ciao Graziana, complimenti per l’articolo! Condivido la passione per i documenti video di cronaca d’arte e spettacolo. E’ vero si impara molto da questo genere di esperienze. Come spettatore sono stato presente al concerto del Teatro del Silenzio nel 2008, grandioso e suggestivo. Posso solo immaginare l’impegno per le riprese in backstage! Grazie, Dante.

    Rispondi

So, what do you think ?